Visite guidate in Alternanza

Alla scoperta delle professioni, in particolare quelle turistiche.
 
Il percorso per le competenze trasversali e per l’orientamento è stato introdotto ai sensi dell’art. 1, comma 785, Lg 30.12.2018 n° 145, precedentemente approvato dalla legge 107/15 sulla Buona Scuola, prevede l’alternanza obbligatoria negli istituti di istruzione secondaria superiore di II grado.
 
Il P.C.T.O – Alternanza scuola-lavoro rappresenta, innanzitutto, una metodologia didattica integrata alla formazione in aula con la quale trasferire agli alunni conoscenze e abilità curriculari.
 
Tutti gli studenti per raggiungere il diploma devono svolgere un progetto di 90 ore nei licei, di 150 ore per istituti tecnici210 per gli istituti professionali possono scegliere di selezionare le singole attività che ritengono più utili al fine di realizzare un’esperienza nel mondo del lavoro per comprendere meglio come funziona.
 
Il DM 774 del 4 settembre 2019 rilascia le Linee guida per i PCTO che contengono indicazioni aggiornate sulle modalità di apprendimento flessibili sotto il profilo culturale ed educativo che colleghino sistematicamente la formazione in aula con l’esperienza pratica;
Un punto fondamentale è il collegamento al mondo delle professioni e alla società civile, correlando l’offerta formativa allo sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio.
 
Per questo proponiamo VISITE GUIDATE IN ALTERNANZA: queste esperienza hanno la durata di minimo 3 ore (è possibile creare percorsi culturali, visita di città o siti in più appuntamenti, ad es. Urbino e Gradara, o altri percorsi abbinati da concordare individualmente con il corpo docenti), sono momenti volti a stimolare gli studenti alla scoperta delle professioni turistiche, viene introdotto l’ approccio per competenze, ponendo l’accento sullo sviluppo delle “competenze trasversali”.
 
Le professioni turistiche: sapere-tecnica e competenze trasversali, le professioni che richiedono l’ equilibrio di questi elementi. Come guide specializzate porremo l’attenzione sui prodotti turistici, i processi e i linguaggi, in modo che emergano nel corso dell’esperienza “visita guidata in alternanza” le evidenti valutazioni sulle professioni, quindi attitudini e propensioni di ogni singolo allievo.
 
Il percorso è realizzato per perseguire al massimo il massimo grado di coinvolgimento degli alunni, stimolando riflessioni sui loro talenti e sulla vocazione professionale.